MISTICO HAPPEL JUVENTUS MINKIA CLUB


Il blog del tifo juventino mistico happelliano

... Guida cosmica per juventini vagabondi ...
qui la mischia è ordinata ...
qui si tengono le castagne, la sopressa de casada, il lardo ed il vino buono

... contiene espressioni di superbia,
arroganza, vi sono le parolacce e le donnine no perchè se le vede la moglie...

... il calcio per il resto è sempre lo stesso ...
22 koglioni in mutande che corrono dietro ad un pallone del kazzo ...

Se ne consiglia la visione a Juventini Superdotati ...



venerdì 10 giugno 2011

Ultrà Liberi


Ricevo e pubblico questa foto dell' anonimo interlocutore affinché queste cose non accadano più. Ma dico si possono gettare gli Ultras nei cassonetti dell' indifferenziata?? No di certo, non è da paesi civili, deve esserci l'apposito contenitore "organico" per gli Ultras. Dalla foto invece sembrerebbe proprio il contrario .... e al contempo si riprende il discorso interrotto per incapienza sulle energie più idonee per il futuro con un occhio necessariamente volto al gravoso problema dello smaltimento rifiuti. Diciamo che con una fava prendiamo due quaglie: una è quagliarella e l'altra? ... è tu sorella mi suggeriscono quei zozzoni dei soci .. di capitale :d

79 commenti:

Gobbo Trentino ha detto...

grande zio ... sempre sul pezzo ...:-)

SJ ha detto...

potrei apportare la mia esperienza sullo smaltimento dei rifiuti, ma cio' mi porterebbe a occuparmi di lavoro in un angolo che per me è svago
ergo

affanculo i burocrati...

nicecool ha detto...

Grande zio...hasta la victoria siempre! :D


Domenica e lunedi si vota. Andate a votare. E votate SI

SJ ha detto...

cmq tutto dipende sempre e unicamente dai comportamenti degli individui che sfociano nella società

se siamo una popolazione che crede che tutto debba arrivare dall'alto poco c'è da fare...

in poche parole se lo possiamo buttare nel culo al vicino non ci tiriamo indietro...


comunisti di merda...

SJ ha detto...

dimenticavo

FORZA PADOVA E PADOVANE

CdA ha detto...

si fa notare come il Blog sia formato da 4 soci tra loro complementari:
- un socio operativo : G.T.
- un socio anziano : Tex Willer
- un socio passivo : U.C.
- un socio fantasma : I.Lazzaroni

Paolo ha detto...

Noi differenziamo riempiendoci i giardini e i balconi di secchi e poi loro, in discarica, mettono tutto insieme.

Gobbo Trentino ha detto...

Noi differenziamo riempiendoci i giardini e i balconi di secchi e poi loro, in discarica, mettono tutto insieme.
---------------------
purtroppo è vero ... e poi comprano una macchina che li ridivide ... da cui fuoriescono le eco-balle ...

Gobbo Trentino ha detto...

scusatemi ragazzi se delle volte sono un po' iracondo ... ma mi manca sonno ...

nicecool ha detto...

Il socio passivo: in che modo è stato reso passivo?

nicecool ha detto...

scusatemi ragazzi se delle volte sono un po' iracondo ... ma mi manca sonno ...

-----------------------

anche a me manca sonno; (anche se...)
eppure non sono iracondo. Perchè?

Gobbo Trentino ha detto...

@paolo
Maurì.. mi hanno tolto la patente juventina perchè ho osato sfanculare Chiellini e Melo,
*********************
non serve patente per essere juventini ... e poi ti hanno tolto quella da juventino vero ... che di fatto è un falso-vero o un vero-falso come direbbe Saviano ...


tu mi togli quella italiana perchè ho espresso un'impressione.........
proprio vero, non conosco nessuno in motorizzazione.
--------------------
a dire il vero ti ho dato dell'italiano ... :D come fanno qui i vecchi quando qualcosa o qualcuno fa qualcosa che non gli garba "l'è taliani - l'è taliam" (sono italiani - è italiano)

scusa non volevo essere arrogante o presuntuoso ... ti chiedo scusa ... e sappi che la colpa è dello zio che ti tira in mezzo per dar credito alle sue strampalate tesi ... :D

Gobbo Trentino ha detto...

anche a me manca sonno; (anche se...)
eppure non sono iracondo. Perchè?
-----------------

ti dopi? :D

Paolo ha detto...

Se la notizia è vera, Pasquato,Marrone e Immobile + 10 Mln, Cellino è un genio!

La domanda è d'uopo: E' genio il gabillo sempre raffreddato o un emerito pirla il similguercio?

Insisto e nessuno mi risponde.... in difesa dobbiamo comprare qualcuno?

Anonimo ha detto...

il genio è conte che fa' andare via marrone dopo averlo utilizzato un anno in B.

Cacchiomercato ha detto...

offerta bper Nani dalla Juve.

Al Man Utd Ashley Young!

Detari ha detto...

W l'ingegnere civile allenatore della nuova juvinese a biogas
ovvero una squadra di scurreggioni

Detari ha detto...

prendiamo Nani, che minkia ce ne facciamo di Brown

:-)

Calabrisella Mia ha detto...

faccio notare che per Padova Atalanta si parla di combine organizzata dalle due società...ergo Reggina in A!

Anonimo ha detto...

faccio notare che per Padova Atalanta si parla di combine organizzata dalle due società...ergo Reggina in A!

----

e il Varese? che è arrivato prima della Reggina?

Gobbo Trentino ha detto...

Sabatini ... se avete occasione guardatevi la sua conferenza stampa ... soprattutto quando parla di giovani, primavera e allievi ... e poi capirete perchè ha preso Luis Enrique ... alla faccia dei bimbo minkia.

Tex Willer ha detto...

Sabatini la mia tennista preferita fino a qualche anno fa ..
vai Gabriela!!!! il Foro Italico è tuo

nicecool ha detto...

Insisto e nessuno mi risponde.... in difesa dobbiamo comprare qualcuno?

------------------------------------

2 terzini
2 centrali

vendere Motta, Chiellini, e Bonucci.

Barzagli in panchina.


Ti basta? :D

U carcamagnu ha detto...

socio passivo destu cazzo.
sono diversamente attivo o alla peggio non attivo.
ma passivo non direi....:-))

cacchiocacchiomercato ha detto...

subotic sarà il regista difensivo della Juve.

Fuori dal caxxo Bonucci(forse), ma pe rora solo una piccola offerta dall'Albionia.

Si spera nello scambio Bonucci-Vucinic

nicecool ha detto...

U Carca, passivo? :D

nicecool ha detto...

Svizzera, Borghezio malmenato
voleva entrare nel club dei 'potenti'

ermato all'ingresso dell'albergo che ospitava la riunione del gruppo Bilderberg. L'europarlamentare: "E' una società segreta e non un gruppo di persone che si riuniscono in modo riservato. Chiediamo che chi decide sui destini del mondo lo faccia in modo trasparente"

SAINT MORITZ (SVIZZERA) - "Ci hanno letteralmente presi a spintoni. Mi hanno dato anche un colpo sul naso che ora è sanguinante: è stata un'aggressione violentissima, mi hanno portato fuori di peso e per un miracolo non sono caduto". Mario Borghezio, europarlamentare della Lega Nord, commenta così l'episodio in cui è rimasto coinvolto giovedì, all'ingresso dell'Hotel Suretta di Saint Moritz. Lì sarebbe stato aggredito dagli uomini del servizio di sicurezza del Gruppo Bilderberg, il club che riunisce importanti personalità del mondo economico, politico e bancario, che si era dato appuntamento nell'albergo. Borghezio si era presentato all'ingresso con il suo assistente mostrando il tesserino e chiedendo di poter partecipare all'incontro ed è stato bloccato e allontanato con forza .

Dopo l'incidente, il parlamentare è stato fermato dalla polizia svizzera: "Nulla da eccepire sul loro comportamento, sono stati gentilissimi, ma non riesco a capire perché se la siano presa con noi: ci hanno portato via come malviventi, perquisendo anche la nostra macchina , dove ovviamente no è stato trovato nulla". Secondo l'europarlamentare, l'accaduto "smaschera la reale natura di questa consorteria: il club di Bildelberg è una società segreta e non un gruppo di persone che si riuniscono in modo riservato. Chiediamo che chi decide sui destini del mondo lo faccia in modo trasparente", aggiunge l'europarlamentare, che preannuncia una denuncia. "E voglio aggiungere che non mi sarebbe dispiaciuto che, in una tale situazione, avessi ricevuto una telefonata delle autorità italiane".

Gobbo Trentino ha detto...

Paolo non è un problema di difesa o di centrocampo o di attacco, ma di cosa si vuole fare di questa squadra.
Non l'ho ancora capito dai dirigenti.

sabatini lo ha detto chiaramente, ed ha anche detto come "allievi e primavera sotto la Direzione Sportiva, con controllo del tecnico della prima squadra ... chi esce dalle giovanili deve indossare la maglia della prima squadra e non in modo transitorio ..."

qui c'è un progetto sportivo chiaro da noi che c'è?

Tex Willer ha detto...

i terzini ce li abbiamo
dopo zig-zag zigler sembra fatta
per licca-sto-stinco 10 mln
da "qualificare" se solo euri o
misto-euri-somari bolsi

U carcamagnu ha detto...

henderson, il ventenne dello stoke, e clichy al liverpool.

nasri al man u.

Tex Willer ha detto...

proporrei questo titolo sui maggiori quotidiani sportivi e blog e fori

alla signora piace il lecca-lecca
arriva lecca-sto-stinco

U carcamagnu ha detto...

con due terzini normodotati pirlo e quaglia sano già guadagnamo 10 - 15 punti in piu sull'anno scorso, nonostante chiellini.

il vero problema sarà limitare i danni causati da ridolini in porta.

Tex Willer ha detto...

carca come è andata poi col bigliettaio??
;-))

ANSA ha detto...

sabatini: "Borriello è un problema"

però nessun giro di parole...

nicecool ha detto...

Epidemia e.Coli, la Germania annuncia: "La causa sono i germogli"

Fonti ufficiali del governo tedesco confermano che all'origine dell'ondata di morti e infezioni c'è una partita contaminata. In cinque settimane sono state 30 le vittime e 3mila malati
BERLINO - Secondo fonti ufficiali tedesche la causa dell'epidemia di e.Coli è da individuarsi nei germogli di fagioli. Lo ha annunciato Reinhard Burger, direttore dell'istituto Robert Koch (Rki), che si è riunito questa mattina a Berlino con i membri dell'ufficio federale per la tutela dei consumatori e la sicurezza alimentare e dell'istituto federale per la valutazione dei rischi. Il bilancio dei morti dell'epidemia di e.Coli ieri è salito a 30 (29 tedeschi e una svedese) e circa 3mila malati nel giro di cinque settimane.

"Mangiate lattuga, cetrioli e pomodori, fanno bene alla salute", ha poi aggiunto Andreas Hensel, presidente dell'Istituto federale per la valutazione dei rischi, altra autorità che sta guidando la caccia al responsabile dell'epidemia. La ditta che ha prodotto i germogli incriminati, la Bienenbuettel Gaertnerhof, è stata chiusa giovedì. "Controlli sulle altre aziende produttrici sono in corso", ha spiegato ancora Hansel.

Tex Willer ha detto...

ragazzi una volta ricordo bene si annaffiava l'orto con le pisciate delle vacche in campagna e si
concimava con la "grascia" ovvero letame e paglia mischiati e chissà cos'altro
inoltre si mangiava nella stalla che la bestia emanava calore almeno in inverno e a parte la puzza pensate a quanti coli giravano .. i compagni di scuola che venivano dalla campagna puzzavano di merda di vacca già da un chilometro
e noi gli si rubava sempre al merenda perchè avevano certe fette di prosciutto tagliate spesse da afr strabuzzare gli occhi e pensate mai un colo che fosse un colo
segnalato a quei tempi
che sta succedendo??
tutta colpa dei comunisti della germania est che hanno inquinato il terreno coi loro esperimenti per vincere le olimpiadi

Tex Willer ha detto...

ULTRA' LIBERI
NO ALLA DASPO
NO ALLA GASTRO
NO ALLA GAZPROM

nicecool ha detto...

sabatini: "Borriello è un problema"

però nessun giro di parole...

------------------

Ma è possibile che i coglioni in squadra li abbiamo solo noi?

nicecool ha detto...

..ehehe...grande zio...bei tempi gli altri tempi..

nicecool ha detto...

Alitalia nella super-holding francese? L’ultima beffa di un disastro annunciato

Secondo il Messaggero è questione di mesi: entro la fine dell’anno la compagnia di bandiera italiana sarà incorporata dal colosso francese. Praticamente lo stesso destino ipotizzato nel 2007. Pronto a materializzarsi però con 4 anni di ritardo. E diverse centinaia di milioni in meno

l Ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani smentisce ma, la notizia è ormai nell’aria. Alitalia, scrive in esclusiva il quotidiano romano Il Messaggero, sarebbe pronta a trasferirsi a Parigi diventando parte di una super-holding controllata dal duo Air France-Klm. Un’indiscrezione? Senz’altro, ma anche una voce concreta a sentire il quotidiano che dell’operazione sembra in grado di fornire più di un dettaglio. In sintesi: la compagnia di bandiera, che dai francesi è già partecipata per un quarto, si preparerebbe alla fusione con conseguente trasferimento della sede direzionale a Parigi (vi ricorda qualcosa che riguarda una certa Detroit?). Air France avrebbe già dato mandato in tal senso alla Leonardo & Co, advisor finanziario reclutato per l’occasione. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta sarebbe già stato informato della vicenda nel corso di un incontro a Palazzo Chigi.

Fin qui gli elementi chiave dell’operazione che, afferma ancora il Messaggero, dovrebbe realizzarsi entro la fine dell’anno. Ma nella notizia, ovviamente, c’è dell’altro. A cominciare dagli indizi a conferma dell’indiscrezione. Il primo, in realtà, lo aveva offerto lo stesso presidente di Alitalia, Roberto Colaninno che, smentite successive a parte, non aveva escluso sette mesi fa la possibilità della fusione con il vettore francese. Il secondo lo aveva fornito lo scorso anno l’amministratore delegato Rocco Sabelli secondo il quale quella di Air France rappresenterebbe la scelta obbligata in calendario per il 2013, alla faccia dei proclami di “italianità” dell’azienda. Il terzo indizio lo offre oggi la stessa compagnia che, in risposta allo scoop del quotidiano, sceglie di non seguire Romani nella smentita preferendo, al contrario, il più neutrale no comment. Tre indizi potranno anche non fare una prova. Ma per un legittimo sospetto c’è ne già a sufficienza.

nicecool ha detto...

A dire il vero tra gli indizi ve ne sarebbe anche un quarto, quello rappresentato dalla logica del mercato. La stessa logica chiamata in causa dal direttore generale uscente della Iata – International Air Transport Association, Giovanni Bisignani secondo il quale allo stato attuale delle cose la compagnia per come è concepita oggi non sarebbe più in grado di sopravvivere. “La strada è il consolidamento con altre compagnie con cui creare più efficienza” ha dichiarato all’Ansa. A pesare la concorrenza dei low cost ma anche i rincari del prezzo del carburante. Secondo la Iata, l’industria area mondiale avrebbe già rivisto al ribasso del 50% i propri utili attesi per quest’anno ipotizzando per il 2011 un profitto complessivo di circa 4 miliardi di dollari contro gli 8,6 previsti in precedenza. Nel 2010 gli utili erano stati di 18 miliardi. Alitalia, dal canto suo, ha registrato una perdita operativa di 100 milioni nel 2010 migliorando la propria situazione contabile rispetto all’anno precedente quando il rosso si era attestato a 274 milioni.

La scelta di affidarsi ad Air France, insomma, sembrerebbe logica. Ma una domanda sorge spontanea: non sarebbe stato preferibile percorrere la stessa strada anni fa quando l’accordo, che sembrava cosa fatta, fu stoppato con la scusa delle necessità strategica della compagnia di bandiera in “solide” mani italiane? Un passo indietro. Nel 2007, con la compagnia di fatto agonizzante, si inizia a parlare sempre più insistentemente del possibile interessamento di Air France che nel marzo dell’anno successivo presenterà la sua offerta: 1,7 miliardi di euro per acquisire l’intera compagnia e i suoi debiti. Nell’estate del 2007, intanto, è scoppiata la rivolta dell’allora opposizione. Berlusconi invoca l’intervento dell’imprenditoria italiana. Detto fatto. Le ipotesi di cordata si materializzano da lì a poco. Antonio Baldassarre, ex presidente della Corte Costituzionale, si fa promotore dell’operazione diffondendo notizie in proposito a partire dall’agosto del 2007. Notizie, rivelatesi “false e concretamente idonee a provocare una sensibile alterazione dei valori del titolo Alitalia quotato sui mercati finanziari” diranno i giudici del tribunale di Roma che nel febbraio di quest’anno rinviano a giudizio per aggiotaggio lo stesso Baldassarre, già sanzionato dalla Consob con una multa da 400 mila euro . Nel dicembre 2007 la cordata è svanita e la compagnia si prepara ad entrare in amministrazione controllata. Poi nel 2008 il centrodestra rivince le elezioni. E lì prende forma il capolavoro.

“Merci Silvio” titolerà il giornale francese Les Echos nel gennaio 2009, e non è difficile comprendere il perché. Air France ha appena acquisito il 25% delle quote di Alitalia spendendo appena 300 milioni di euro. In termini relativi è già un affare, ma il bello viene dalla qualità degli assets. E già, perché l’azienda nel frattempo è cambiata. Ai francesi finisce un pezzo di compagnia sana e senza debiti visto che tutto il marcio è stato convogliato in una bad company (all’origine di un disastro per i piccoli azionisti) beneficiaria a sua volta di un prestito ponte da 300 milioni di euro. Da chi viene il prestito? Dallo Stato, ovviamente, vale a dire dai contribuenti. Ma è solo la punta dell’iceberg visto che tra prestiti, ammortizzatori sociali e debiti scaricati sul Ministero dell’Economia, il conto finale di Alitalia si colloca tra i 4 e i 5 miliardi di euro. “Un’operazione politica, sbagliata e costosa” scriverà l’Economist.

nicecool ha detto...

Insomma, la parte malsana, quella preponderante cioè, è stata scaricata sullo Stato e quindi sui cittadini, quella buona, minoritaria, è stata data in pasto al mercato. Solo che le cifre adesso sono note. E se la matematica non è un’opinione il 25% pagato 300 da Parigi identifica un valore complessivo dell’azienda pari 1,2 miliardi. Il che è meno di quanto aveva offerto a suo tempo Air France ma anche qualcosa, e non poco, in più rispetto a quei 1.056 milioni versati dai Colaninno boys per la rinnovata Cai. Nel frattempo la compagnia ha assunto il monopolio della preziosa tratta Roma-Milano grazie all’acquisizione di AirOne privandosi del fardello di 7.000 dipendenti in esubero. La possibile (probabile?) fusione rappresenterebbe la logica conclusione di un processo di ristrutturazione economicamente disastroso per tutti, tranne che per i diretti interessati. E se l’operazione andrà in porto i fortunati azionisti avranno modo e motivo di brindare copiosamente. Spumante o Champagne non fa davvero differenza.

nicecool ha detto...

Mi spiegate cos'è Twitter?

Tex Willer ha detto...

twitter è un uccellino che cinguetta e le notizie sono cinguettate
ovvero è un aggregatore come facebook ma meno invasivo e ti permette di seguire tizio o caio ogni volta scrivono qualcosa tu vieni informato dalla cinguettata puoi linkare notizie siti e quant'altro come fai qui
in sostana è una rottura de pelotas
;-))

Tex Willer ha detto...

a me non piace

Silvestro ha detto...

a me piace solo l'uccellino di delpiero

U carcamagnu ha detto...

Il bigliettaio è arrivato in tempo e con due ragazze quindi l ho perdonato.

Ndringhete Ndranghete ha detto...

e il Varese? che è arrivato prima della Reggina?

-------------------

faremo uscire qualcosa anche sul Varese...

Dante ha detto...

Dalla Gazzetta dello Sport, Sabatini su De Rossi: "Deve essere un giocatore della Roma. Mi auspico che RIMANGHI alla Roma, e faremo di tutto perché questo succeda".

un progetto giovane ma poco italiano...

U carcamagnu ha detto...

Grande dante.... ;-)

nicecool ha detto...

..titolo a un passo...go, go, go, go Dallas, gooo....

U carcamagnu ha detto...

I dallas sono l anti basket....

nicecool ha detto...

La tragedia di Vermicino.

Sessanta ore di agonia in un pozzo artesiano profondo 30 metri, destinato a diventare la tomba del piccolo Alfredino Rampi, di appena sei anni. Sono passati quasi trent’anni dalla tragedia di Vermicino, che si consumò passo passo sotto gli occhi di milioni di italiani, attraverso le immagini trasmesse dai telegiornali.

Sono le 19 del 10 giugno 1981 quando il padre del piccolo Alfredo, allarmato dall’assenza del figlio, chiama la polizia. Gli agenti, arrivati sul posto, si rendono subito conto della situazione: le urla di Alfredino provengono da un’apertura circolare del terreno, con un diametro di appena 30 centimetri. Un pozzo artesiano, tra le cui pareti che sprofondano per circa 30 metri si trova incastrato l’esile bambino.

Il telegiornale dà subito la notizia, intanto i vigili del fuoco tentano di tenere sveglio il piccolo. Con il passare delle ore ci si rende conto che liberarlo è tutt’altro che facile, visto che i tradizionali mezzi di salvataggio si rivelano inutili. La disperazione cresce mentre arrivano sul posto tecnici e speleologici, ma senza alcun esito. Allora si comincia a tentare l’impossibile, si domanda l’aiuto di contorsionisti, nani, circensi, fantini: il risultato non cambia, tutti inesorabilmente falliscono, risalendo in superficie con ferite, escoriazioni e mani vuote.

La vicenda comincia a rimbalzare da un tg all’altro, entra prepotentemente nelle case degli italiani diventando un vero caso mediatico: la sera del 12 giugno 28 milioni di telespettatori restano incollati al video a seguire la tragedia del bimbo, le cui grida sono amplificate da un microfono calato giù nel cunicolo.

nicecool ha detto...

Tra i tanti tentativi di salvare Alfredino, quello di Angelo Licheri, 37 anni, ex tipografo di origine sarda, che, complice il suo fisico minuto da contorsionista, si impegna nella missione impossibile di andare a prendere il bimbo nelle viscere della terra. Licheri si fa legare per i piedi e si fa calare a testa in giù a una profondità di trenta metri nel pozzo artesiano

L’obiettivo, che poi risulterà vano, è tentare di imbragare il piccolo e portarlo su. Licheri ci va vicinissimo, ma fallisce. Quando torna in superficie scoppia in un pianto dirotto. Da quell’esperienza Licheri non si riprenderà mai più. Per dimenticare trascorrerà anche una lunga permanenza in Africa.

Quando fallisce il tentativo di Angelo Licheri, si provano altre strade, sempre sotto la direzione dell’ingegner Elveno Pastorelli che coordina i soccorritori. Si cerca persino di scavare un pozzo parallelo per raggiungere più facilmente il piccolo, ma quanto più la trivella perfora il terreno, tanto più Alfredino sprofonda nel pozzo, sempre più esangue e disperato.

Intanto giungono a Vermicino decine e decine di persone, compreso il presidente della Repubblica di allora, Sandro Pertini, che tenta di rincuorare personalmente il bimbo, incitandolo a resistere. Ma la gravità della situazione peggiora di ora in ora e ogni tentativo di salvataggio, anche il più rocambolesco, si spegne nella completa e totale inutilità. Il fango all’interno del cunicolo, il terreno duro da penetrare, la confusione, l’impreparazione, la sfortuna, la fretta, tutto contribuisce a decretare la sconfitta.

La mattina del 13 giugno l’Italia si arrende al falllimento: dopo 60 ore di agonia, trasmessa in diretta a reti unificate, l’annuncio è del conduttore del Tg1, Massimo Valentini. In lacrime il giornalista comunica che il corpo di Alfredino è scivolato giù, sprofondando per 26 metri in fondo a quel pozzo nel quale sono rimaste sepolte anche le responsabilità, mai accertate, di chi lo lasciò scoperto. Ponendo fine per sempre all’allegra corsa di un bimbo di sei anni, che giocava tranquillamente in un prato.

nicecool ha detto...

Pensate che alcuni bastardi sono riusciti a rubare una statua eretta in memoria del piccolo, collocata nei pressi della parrocchia del paese.

nicecool ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
U carcamagnu ha detto...

Ciao raga(di)

buon wekend il mio sarà di paura con tanto di matrimonio laico sul montello e minchiate annesse.

Lunedi santo patrono e tutti a casa, ma domenica tutti al maxischermo a tifare forsa padoa! Speriamo che non schioppa....
Questa mi è venuta pensando a tex.

U carcamagnu ha detto...

Cazzo nice porca puttana, ma che cosa tiri fuori adesso ho il magone.

nicecool ha detto...

Ciao Carca, grazie e buon week a tutti.

Gobbo Trentino ha detto...

stanotte prova della verità per i Bruins ... buon w.e. gente della minkia

Tex Willer ha detto...

bilanci fatti
ici fatta
paghe fatte
e adesso un bel post di cinema
evvvaiiii di blogghe!!

Tex Willer ha detto...

cinepippardini accorrete sul blog di cineminkia e tornate giovani come ai tempi dell'oratorio dove la fantasia galoppava selvaggia e tutto sembrava bello il futuro massimo e roseo e il passato era minimo
;-))

sm ha detto...

nice, se metti a ricaricare 3 telefonini per 2 persone consumi più energia.... se hai 2 televisori con due programmi diversi consumi più energia.... se hai 4 auto al posto di 2 consumi più energia..... non credo sia difficile capirlo. e su questo siamo tutti colpevoli, me incluso, non mi tiro fuori



sul solare ad esempio..... una domanda: i pannelli solari sono eterni oppure no? si possono riciclare? dove andrebbero impiantati?

Mark'O ha detto...

alla signora piace il lecca-lecca
arriva lecca-sto-stinco
_______
zio traduco che a noi ci piacono i giochi di parole:
LICHT(luce)STEIN(sasso)....bradigamende un sasso alla luce

SJ ha detto...

oppure un sasso di luce, ovvero meteora. Lo dice pure il nome che è una pippa

Lapo Orso Capo ha detto...

sm io tre anni fa ero molto lanciato sul fotovoltaico e tre anni fa volevo farmelo installare, solo che:

il costo iniziale nonostante il finanziamento della regione Sardegna era troppo alto, oltre ai pannelli, era prevista una seconda centralina ed un accumulatore, oltre all'installazione per tutta la casa di prese "intelligenti"
avrei ammortizzato la spesa, a seconda dei consumi, tra i sette od otto anni.
aggiungo anche il tetto della mia mansarda è in Eternith, e l'esoso smaltimento sarebbe stato totalmente a mio carico.
la vita dei pannelli è tra i 15 e i venti anni (costa smaltire pure quelli, temo), ed anche se sono migliorati e meno ingombranti, la loro resa energetica per metro quadro è ancora troppo bassa per renderlo davvero conveniente.
tutto questo l'ho scoperto dopo che mi hanno sventolato i sali ammoniacali sotto il naso per farmi riprendere dal preventivo :)
insomma, io a fare il verde ci avevo pure provato

Frenetikus ha detto...

potrei apportare la mia esperienza sullo smaltimento dei rifiuti, ma cio' mi porterebbe a occuparmi di lavoro in un angolo che per me è svago
ergo

affanculo i burocrati...

Quoto e aggiungo fankulo al SISTRI e chi l'ha inventato!

Frenetikus ha detto...

Sabatini ... se avete occasione guardatevi la sua conferenza stampa ... soprattutto quando parla di giovani, primavera e allievi ... e poi capirete perchè ha preso Luis Enrique ... alla faccia dei bimbo minkia.
___________________________________

Ma solo io penso che Sabatini è il Maestro-SenzaSenso?

SJ ha detto...

FRENNY FRATELLO
MANCA POCO :-)


HO COME L'IMPRESSIONE DI CONOSCERE GIA INGEGNERE CIVILE

BEP?

Gobbo Trentino ha detto...

sul solare ad esempio..... una domanda: i pannelli solari sono eterni oppure no? si possono riciclare? dove andrebbero impiantati?
-----------------------------
nulla è eterno ... ma il silicio delle celle si ricicla ...

Gobbo Trentino ha detto...

LOC.

un impianto da tre 3KW (un'utenza domestica tipica) costa chiavi in mano, 12.000/13.000 euro iva compresa.
tempo di ammortamento 7/8 anni ... ma il piano finanziario ti costa zero, in quanto quello che produci lo cedi alla banca per il finanziamento ... non ho capito la storia degli accumulatori e prese intelligenti .. probabilmente ti hanno venduto un impianto ad isola ... ma è una follia ... (anche in questo settore c'è gente che s'improvvisa maestro d'arte) ... se smaltisci il tetto in ethernit il premio sulla tariffa incentivante è del 10%.

si può essere verdi anche se non ci si chiama Hulk e si vive su Marte ...

buonagiornata minkie radio-attive

P.S. la vita dei pannelli è sui 25 anni ... anzi sono garantiti per 25 anni al funzionamento dell'80% della potenza nominale. 20 anni al 90%.

Gobbo Trentino ha detto...

mi vien da ridere perchè c'è gente che si preoccupa dello smaltimento del silicio ... problema di fatto inesistente ... e fa sembrare una semplice formalità il problema delle scorie nucleari ...

Guzzanti magnifico ieri.

Andate a votare ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=AivLmyn9ePc

Frenetikus ha detto...

Fratello SJ il 10 settembre è sempre più vicino :-)

nicecool ha detto...

Lettera aperta di Tom Mockridge, amministratore delegato di Sky Italia, pubblicata dal Corriere della Sera: "Chi ha in mano le sorti e il futuro di questo sport dia un serio e inequivocabile segnale di discontinuità rispetto ad un passato" FOTO AP/LAPRESSE
- 0
Altri link

PAOLONI nega "Niente droga ai compagni"
BLOG BENZI - Le parole giuste al posto giusto
MARONI "Attiva nuova unità investigativa"
Ora spunta il "Gruppo di Milano"
“Scommesse online, così gioca la MAFIA”
La Figc archivia il "caso Napoli"
Ekdal "Scandalo? Non mi stupisce"
Macalli duro "In Lega Pro gente corretta"

Il calcio rischia. Troppi scandali e chi investe nel mondo del pallone comincia a fare due conti. L'ultimo "fattaccio" riguarda le scommesse, le presunte combine per "l'ennesimo scandalo a dir poco avvilente". Lo definisce così, in una lettera al Corriere della Sera, l'amministratore delegato di Sky Italia, Tom Mockridge. "Come uomo alla guida di un'azienda che tanto investe e tanto ha investito nello sport più amato dagli italiani, non posso nascondere una forte preoccupazione per l'evidente svilimento e le inevitabili conseguenze economiche che questo comporterà a tutto il mondo del calcio - scrive Mockridge -. Ma, dopo anni che vivo in Italia circondato da tanti amici e colleghi italiani che seguono il calcio con profonda e sincera passione, credo ci sia dell'altro su cui vale la pena soffermarsi. Ci sono sport, come il wrestling, in cui chi guarda sa che ha di fronte un evento spettacolare studiato in ogni dettaglio per esaltare gesta che hanno dell'incredibile e che, infatti, credibili non sono. Chi guarda una partita di calcio però non si aspetta questo. C'è un patto di fiducia che lega il tifoso alla sua squadra e questa lealtà non può essere tradita senza distruggere il capitale più prezioso di uno sport così amato: la passione di chi tifa e la credibilità di chi gioca".

nicecool ha detto...

Un patto di cui, secondo Mockridge, "la televisione è parte integrante e in questo ruolo, particolarmente sentito da Sky vista la fiducia di milioni di abbonati e la rilevanza degli investimenti sostenuti in questi anni, non può accettare che venga meno la condizione che le straordinarie emozioni che una partita di calcio sta regalando, e che i nostri giornalisti raccontano, siano autentiche".

"Il primo piano di una nostra telecamera che riprende lo sconforto di un difensore, reso ancora più realistico dall'alta definizione, non può essere una messa in scena - argomenta Mockridge -. Così come il commento dei nostri autorevoli telecronisti non può riguardare azioni il cui esito è stato già deciso fuori dal campo. Proprio per l'autenticità di queste emozioni abbiamo investito in questi anni miliardi di euro per acquisire il diritto a trasmetterle ed è per lo stesso motivo che i nostri abbonati pagano un abbonamento per poterle seguire in diretta. Senza questo circolo virtuoso, che alimenta il sistema calcio garantendo le risorse necessarie ad accrescere la competitività del campionato e la sua spettacolarità, il calcio non ha futuro".

"E questo è ancora più grave in un paese come l'Italia in cui il forte e crescente indebitamento delle squadre e l'assenza di investimenti per garantire stadi nuovi e moderni rendono di per sè faticoso lo sviluppo dell'industria del calcio. C'è inoltre da dire che, in attesa che la magistratura faccia il suo lavoro e finalizzi inchieste che attualmente sono in corso, le reazioni degli organi competenti e di controllo non sembrano al momento sufficienti a tranquillizzare i tanti tifosi e a ribadire la ferma intenzione di voltare definitivamente pagina".

Mockridge conclude la sua lettera spiegando che sono a rischio gli introiti garantiti dai diritti tv che costituiscono di gran lunga l'entrata maggiore nelle casse dei club italiani. "Chi ha in mano le sorti e il futuro di questo sport - chiude Mockridge -dia un serio e inequivocabile segnale di discontinuità rispetto ad un passato, già fin troppo generoso di scandali e partite truccate. Solo così, un partner come Sky potrà continuare a garantire ai suoi telespettatori lo spettacolo del calcio e, grazie a milioni di famiglie nostre abbonate, assicurare al calcio italiano i due terzi dei suoi introiti complessivi".

nicecool ha detto...

Guzzanti magnifico ieri.

---------------------------------

ahaha!! L'hai visto? Volevo mandarti un sms, ma poi ho pensavo che fossi fuori casa e ho lasciato stare. :)

L'ho visto anche io, assieme a mia moglie. Fantastico davvero.

Ingegnere Nucleare A. Celentano ha detto...

Mi raccomando andate a votare : E' questione di vita o di morte.

Anonimo ha detto...

www.qualunquismocomesepiovesse.it