MISTICO HAPPEL JUVENTUS MINKIA CLUB


Il blog del tifo juventino mistico happelliano

... Guida cosmica per juventini vagabondi ...
qui la mischia è ordinata ...
qui si tengono le castagne, la sopressa de casada, il lardo ed il vino buono

... contiene espressioni di superbia,
arroganza, vi sono le parolacce e le donnine no perchè se le vede la moglie...

... il calcio per il resto è sempre lo stesso ...
22 koglioni in mutande che corrono dietro ad un pallone del kazzo ...

Se ne consiglia la visione a Juventini Superdotati ...



venerdì 4 dicembre 2009

Ti voglio bene mamma. di 4M+1M di mammone ...




E’ il primo pomeriggio di un sabato di fine novembre.
Moglie e figlia “grande” sono in camera mia, che dormono nel lettone.
Fuori la classica giornata uggiosa, malinconica, della Bassa pavese. Nebbia, pioggerellina, poca luce. L’atmosfera crepuscolare è acuita dai notturni e polacche di Chopin, che dallo stereo in salotto, a volume medio-basso, avvolgono la sala.

Le note mi giungono all’orecchio mentre misuro e peso quei miracolosi 53 centimetri e 6 kilogrammi che si dimenano tra le mie braccia, in bilico tra la luce del giorno e le braccia di Morfeo. La guardo, la tocco, la bacio, come per fermare il tempo e imprimere per sempre dentro di me l’esatta percezione di quel peso, quella lunghezza, e i suoi respiri. Perché farò a mala pena in tempo ad accorgermene, domani è già è qui, e ormai ho la consapevolezza di come in tre anni quei 6 kilogrammi diverranno 15, non si addormenterà più tra le mie braccia, comincerà a parlare e reclamare la sua indipendenza, in un susseguirsi irrefrenabile di nuove scoperte e nuove conquiste ognuna straordinaria nella sua unicità. Ed io e mia moglie con il compito stupendo e così importante di esserne spettatori sì, ma tutt’altro che passivi.


Penso ai miei anni di liceo, ognuno di essi mi sembrava durare un lustro.
E ora questi tre anni sono volati come fossero tre mesi.

E’ una giornata importante e fortunata, la mattina abbiamo avuto conferma che la pre-iscrizione per la scuola dell’infanzia (ai miei tempi si chiamava asilo, comunque…) è stata accettata, e nostra figlia potrà crescere e studiare nell’istituto che fortemente volevamo mia moglie ed io. La direttrice convoca un’assemblea con tutti i genitori dei futuri “piccoli” di quelle classi d’asilo che riscopro saranno composte da “piccoli”, “mezzani” e “grandi”. Ci racconta come funziona la scuola, quali sono i principi a cui si ispira, le attività che faranno i bambini, e la composizione della giornata.

Il mio cuore si stringe, otto ore in autonomia, con gli altri bambini, ad imparare, a crescere, a sviluppare sempre più quella autonomia che già sta conquistando e fortemente dimostrando di cercare.


E’ il nostro compito, la nostra realizzazione sarà quella di vederla un giorno indipendente, salda sulle proprie gambe, capace di scegliere, sbagliare, rialzarsi, osare, costruire, distruggere, ricostruire, amare. Costruendosi un bagaglio di idee che non necessariamente saranno le mie, ed io dovrò essere capace di non rammaricarmene, ma inorgoglirmi della sua capacità di essere indipendente e unica come persona. Dovrò esserci sempre quando mi vorrà, cercare sempre e comunque di trasferirle i valori e i principi, perché su quelli non si può scendere a patti, ma sempre ricordando che dovrò “rispettarla”. Lei (e a ruota sarà il turno dei 6 kili che ho in braccio) è mia figlia, ma questo non può e non deve tradursi in un “mia” di cieco possesso che possa ostacolarne il pieno ed autonomo sviluppo.


Tutto questo mi turbina nella testa, questi tre anni che sono sembrati tre mesi, chissà come voleranno i prossimi. Struggente malinconia di un amore senza pari, fatto di emozioni, fisicità, e tanta responsabilità. Emozioni e responsabilità nessuno potrà mai togliermele, ma per la prima volta, forse, avverto con una fitta in tutto il suo significato la consapevolezza che ogni giorno di più, fino a quando si formerà il suo nido famigliare, quella fisicità sarà sempre, inesorabilmente, un pochino meno di quella del giorno prima…


Impugno il telefono e chiamo allora lei. Lei che fin dall’inizio della mia adolescenza ho compreso vivesse diversamente da me molte cose, e quante lotte abbiamo fatto. Lei che mi ha cresciuto, che mi teneva nel lettone a cantare il musical di “hair” e mi faceva ballare quando i tre anni li avevo io. E ha dovuto accettare tutte le mie ribellioni. Tante, perché ho sempre mal sopportato i rigidi copioni sempre cercando la mia strada, frequentemente frainteso (per la verità più a scuola che non in famiglia) come eccessivamente anticonformista e talvolta persino come indisciplinato.
Lei che oggi vedo una volta sola alla settimana, e in quell’occasione è rapita dalle mie figlie. E che in settimana, praticamente, non chiamo mai.


Evidentemente legge il mio nome sul display del telefonino, e risponde come sempre: - Amore, cosa c’è?-
- Ti voglio bene mamma.-
Era un po’ che non glielo dicevo. Non saprei dire quanto sia quel “po’”, ma ho l’improvvisa coscienza che quel “po’” sia in ogni caso decisamente e colpevolmente troppo.
Si emoziona, le spiego la mia telefonata, le si rompe la voce ricordando (tempi ben diversi) il mio primo giorno d’asilo e la sua sofferenza. E mi ringrazia, per questo “ti voglio bene” gratuito che mi dice valere più di qualsiasi regalo di Natale.
Lo ribadisco, mentre chiudiamo la breve telefonata.
Mi risponde scimmiottando il giochino che facevamo da piccoli: - ti voglio bene-, le dicevo, -io di più- mi rispondeva, ed io allora indispettito dicevo –mamma, è diverso-
Stavolta non le rispondo.
Lascio cadere la telefonata con quel “io di più”.
Ormai lo so.
Ha ragione lei.

55 commenti:

Gobbo Trentino ha detto...

Scherzi a parte, mason mi hai fatto venire le lacrime agli occhi ...

In questi giorni, sto portando mia madre in ospedale ogni giorno per un ciclo di terapie, niente di grave, ma mi sembra di essere tornato ai tempi in cui vivevo con lei ... sono passati tanti tempi ... ma per lei rimango sempre il suo primo figlio, quello grande che sostituisce il papà ... e con piccole parole, mi fa sentire importante. Ed ogni volta, mi vuole dare i soldi della benzina, e le dico che non è un lavoro .... allora mi sorride e mi saluta. Quel sorriso non ha valore.

frank flynn ha detto...

mason.... è come se avessi tagliato un treno di cipolle... non vedo più nulla.... sono ottenebrato dalla commozione...

le tue parole le sento del tutto mie, sebbene migliori delle mie, e come anche lo spaccato del gobbo... quella tenerezza che la spinge ad offrirsi di aiutare il figlio, almeno nelle piccole cose, anche se 'sto coglione ha 40 anni .... i soldi per la benzina... meraviglioso...

U carca ha detto...

5M.... ehehehehe

4M e preciso 4 QUATTRO FOUR ha detto...

A volte compiamo gesti o diciamo parole in maniera superficiale.
Ma nulla cade nel vuoto, tutto quanto facciamo genera degli effetti.
Naturalmente a tutto rimedio, probabilmente persino alla morte, e questo dovremmo sempre tenerlo presente, perchè ci aiuterebbe a mantenere quel pizzico di serenità (che non equivale a leggerezza) che gioverebbe alle nostre scelte.

Il problema è che quando si parla di prole il peso della responsabilità e la portata dell'amore ti portano a trascurare questo fatto e vivere sempre tutto con una intensità o talvolta ansia che possono eccedere il limite dell'attenzione passando allo stadio successivo, ovvero la paranoia.

Comunque fai, sai già che avresti potuto fare meglio.
Bene, perchè stimolo. Ma non benissimo, perchè limitante e fonte continua di ansia.
Comunque fai, sai di averlo fatto per amore, e solo per loro. E questo, se sei una persona sana ed equilibrata, ti riporta la serenità.
E tra questi due stati di pensiero e azione vivi da genitore.

A quel punto, ti sovviene le cose che hai rinfacciato e/o giudicato dei tuoi vecchi.
E capisci quanto amore c'è stato e c'è, e quanta ingratitudine, sebbene inevitabile perchè così è necessariamente lo scambio generazionale, c'è dalla tua parte di figlio/a.

E finalmente capisci.
Capisci che come genitore l'amore che dai ai figli è talmente grande da scoppiarti dentro ma sembrarti sempre comunque troppo poco.
E che l'amore che hai dato e dai come figlio, non potrà comunque mai essere paragonato a quello che hai ricevuto.
E un "grazie" e "ti voglio bene" sorgono spontaneamente.

U carcamagnu ha detto...

la mia amata ed incommensurabile nonna Toti, aveva appeso in ingresso un quadretto di ceramica su cui era scritto in corsivo questo:

" a cinque anni papà sa tutto
a dieci anni papà sa quasi tutto
a tredici anni ci sono molte cose che papà non sa
a diciotto anni papà non sa niente
a trent'anni chiederò consiglio a papà
a quarant'anni.. se avessi ancora papà..."

Masonmerton ha detto...

..bellissima...me la ricordo quella massima...

ps: preferisco di gran lunga i commenti di frank flynn e u carcamagnu rispetto a quella di "U carca".

Se me l'hai tirata, vengo da te a fare la colletta alimentare...oltre a cercare una cascina da okkupare abusivamente ;-)))

U carcamagnu ha detto...

no perchè? c'è enorme simpatia nell'immagine delle M che crescono in proporzione alle donne importanti della tua vita...:-)

M di Mamma poi...:-)

Tex Willer ha detto...

quanto mi piace leggerti Bob67, sai toccare le corde del cuore e i ..
cordoni delle borse come pochi.
Scrivendo queste poche righe mi è dolce scoprire attraverso la piccola finestra della mia casetta che .. anche il tempo, fuori .. piange ..

Paolo ha detto...

Proprio ieri facevo una riflessione simile alla tua mentre ascoltavo miei figli che parlavano del Natale......

Questa telefonata l'ho fatta tante volte, tante volte ho ripassato il copione di quello che avrei voluto dire e che mai ho detto.
Quando è nata mia figlia ho avuto due lacrime, una per quel fagottino tutto mio e l'altra per la mia mamma.
Ebbi una sensazione particolare, fu la prima volta che pensai a Lei per gioia, non ne avevo mai avuto l'opportunità, accadeva sempre in momenti di profonda malinconìa.
Magìa dell'amore che trasmette un genitore, lo percepisci da bambino ma lo capitalizzi da adulto quando, oramai, il tempo è perduto.
Il fato ha voluto portarmi via la mamma quando avevo solo 8 anni, ma non è riuscito ad annientarne il ricordo.
Ti voglio bene Mamma!

U carcamagnu ha detto...

SI SANCISCE QUI ED ORA CHE IL GIORNO 4 DICEMBRE E' LA FESTA MONDIALE DELLA MAMMA DEL MINKIONE MISTICO HAPPELLIANO.

nicecool ha detto...

Una canzone per te
non te l'aspettavi eh!
invece eccola qua
come mi è venuta
e chi lo sa
le mie canzoni nascono da sole
vengono fuori già con le parole
Una canzone per te
e non ci credi eh!
sorridi e abbassi gli occhi
un istante
e dici "non credo di essere
così importante"
ma dici una bugia
e infatti scappi via

Una canzone per te
come non è vero sei te!
ma tu non ti ci riconosci neanche
lei è troppo chiara
e tu sei già troppo grande
e io continuo a parlare di te
ma chissà pure perché

Ma le canzoni
son come i fiori
nascon da sole
e sono come i sogni
e a noi non resta
che scriverle in fretta
perché poi svaniscono
e non si ricordano più

nicecool ha detto...

La bella fronte alta si arrotondava delicatamente dove i capelli, cingendola come uno scudo di blasone, esplodevano in riccioli e onde e bioccoli biondo cenere e oro. Aveva gli occhi chiari, grandi, luminosi, umidi e splendenti, il colore delle guance era autentico, e irrompeva alla superficie dalla giovane pompa vigorosa del suo cuore. Il corpo aleggiava delicatamente sull'estremo limite della fanciullezza: aveva diciotto anni, quasi compiuti, ma era ancora coperta di rugiada.

papàbarzotto ha detto...

parlare di giovane pompa nel topic della mamma mi pare un tantino incestuoso...

Gobbo Trentino ha detto...

bentornato paolo ... ;-)))

ci sono volute le parole di bob67 ... grande zio ... ;-)))

nicecool ha detto...

"...pompa vigorosa del suo cuore"

dove sarebbe l'incestuosità???

Gobbo Materano ha detto...

Sono queste cose che mi fanne essere fiero della mia italianità.

Perchè è risaputo che tutti gli italiani sono mammoni e quindi io ne sono fiero.

Comunque mi garba l'idea di scegliere il 4 Dicembre com giorno mondiale della mamma per il miinkione mistico happelliano. ;-)

Vinz ha detto...

bè vedo che le reazioni allo scritto di 4M sono comuni a tutti..

lucciconi che devono tornare subito a ricomporsi da dove stavano scendendo...
e tra un bocciolo di cuore per il fagottino e una rosa di amore per colei che ti ha regalato la vita si racchiude tutta l'universalità dell'essere umano...

in poche parole bellissime parole e ancor più belli sentimenti...

Grazie Marce'

Detari ha detto...

grazie 4M
queste parole che sono di tutti

Mark Proschwitz von und zu Lippi ha detto...

bravo il 4m sa scrivere bene clap clap

Papàbarzotto ha detto...

Mark volevi scrivere CHIAP CHIAP, vero ? ehehehehahahahaheheheh

Roland Deschain ha detto...

Avvertite però, che mi viene la lacrimuccia... :')

sm ha detto...

ogni altra parola sarebbe superflua.
ti voglio bene (quantecacchiocenestanno)M

Valeria Evangelisti in Legrottaglie ha detto...

ma è il blog di Moccia?
le vostre madri saranno pure sante, ma certo che hanno cacato al mondo certi stronzi...

sm ha detto...

in un blog di minchioni l'unica rimasta veramente minchiona è probabilmente la Valeria...

sj ha detto...

hey valeria stasera fiesta vero? Non volevo sporcare questo topic da tramandare ai posteri. e non lo farò. Buona notte

U carcamagnu ha detto...

valeria ha ragione da vendere... anche perchè il suo culo flaccido non lo vende più a nessuno.

Gobbo Trentino ha detto...

che siamo stronzi, è volontà divina, che li si frequenti è scempiaggine diabolica.
concordi valeria?
ed oggi sono buono ...

U carcamagnu ha detto...

bogiorno a tutti noi due...

sputtnick apostolo del sommo happel al primo posto in ML...

seguono lo zio abbandonato da Ju72 e Penzo, affiancati assurdamente dalla media che continua a vincere...

gottama ha detto...

Io mi sono incartato contro un bonsai, ma avendo pareggiato proseguo una serie positiva degna del beneamato e rimpianto cantante.

U carcamagnu ha detto...

la società codroipo, in amministrazione controllata da me, fa più di 70 punti per la seconda settimana di fila....

U carcamagnu ha detto...

a proposito, abbiamo battuto l'inter, ma non avendo visto la partita non so che dire, se non che marchisio ha fatto un gol molto bello, da attaccante di razza, e comunque almeno in questo serve allenarsi con del piero.

nota: ritengo che con poulsen al posto di melo avremmo vinto con una maggiore tranquillità.

sj ha detto...

buongiorno buongiorno
non mi chiamo Francesco
anche se in realtà è il nome del mio papà....


ML disastrosa come avevo ampiamente previsto, anche se non così disastrosa su 2.200.000 giocatori mi sono classificato unmilioneenovecentomilaerotti

per non parlare della sensazione di rottura di culo percepita dalla munifica prestazione del penzo che ha vinto senza tare 60 a 30 e ho detto tutto...
risultato finale 52 a 10
me tapino...

la juve è come l'inter o il torino di anni addietro bastava vincere la partita contro di noi per sentirsi realizzati tutto l'anno.
che brutta fine che abbiamo fatto...

U carcamagnu ha detto...

sj caro, è stato uno scontro leale, ti ha detto tutto di sfiga, perchè è difficile immaginare che 5 come lampard, gerrard, fabregas, rooney e drogba facciano tutti poco o pochissimo nella stessa giornata...

fabregas ha pure sbagliato un rigore... -2, anzichè +4 deficiente...

Anonimo ha detto...

BELLISSIMO POST ! COMPLIMENTI SINCERI ...

Sulla partita di sabato : dopo aver visto quanto è poca l'Inter mi incazzo ancor di piu' sapendo che è a + 5 ... Squadra di mammocci ...

Bertino

Gobbo Trentino ha detto...

mi sono guardato stanotte la partita, avendo di meglio da fare sabato sera ... ma i giornalisti quando fanno le pagelle la guardano la partita ...

consiglio a tutti di comprarsi il nuovo numero del nuovo calcio, e segnalo l'articolo di A.Conte e la politica dei giovani dell'ajax e azverde ...
al bar occhiata a tuttosport ... secco spera con 10 milioni di riscattare povia ... guardiola si sta mettendo il preservativo usato di corvino ...

sj ha detto...

l'hai vista registrata?
col commento del duo pettata?

o l'hai rivista da JC?

Gobbo Trentino ha detto...

da J.C.

sj ha detto...

bene
xkè il duo gufi ha dato il meglio di se....

Joe Silver ha detto...

OFF TOPIC (come se di norma invece...):
come capperominchia si fa a scrivere sul foro? Chi m'ha bannato prima ancora di cominciare?

:-D

SJ ha detto...

HAI FATTO IL LOGIN?

SJ ha detto...

SCHERZAVO EH EH ;-)

Anonimo ha detto...

... guardiola col preservativo di corvino per riscattare povia ...

GENIO ASSOLUTO , la rivendo all'istante

Ciao

Bertino

detari ha detto...

con l'inter era roba da legnate ergo poulsen fuori luogo :-)

Gobbo Trentino ha detto...

stasera è la grande sera ed in questo caso diventa vera la massima di Oscar Wilde:

« Rugby is a beastly game played by gentlemen; soccer is a gentleman's game played by beasts; football is a beastly game played by beasts »

sj ha detto...

oggi giornata di champions speriamo di godere come bestie ;-)

Mark Proschwitz von und zu Lippi ha detto...

abbiamo un culo enorme..bayern senza ribery e robben

Detari ha detto...

guià tanto di quel culo da dover rinunciare a chiellini e bikila :-)

Mark Proschwitz von und zu Lippi ha detto...

non e' un disastro che manca chiellini...in CL spesso ha fatto male..ricordo la partita contro il chelsea + e' sempre a rischio rigore...
padre pio mi da fiducia, piu' ho paura di questo cannavaro, e' lento e fuori forma.
a mezzocampo siamo coperti bene.
pesano piu' le loro assenzze secondo me, ribery e l'altro stronzo sono due treni

Detari ha detto...

primo tempo dove si vede che manca chiellini...

Detari ha detto...

e manca anche del piero :-))

Gobbo Materano ha detto...

Andassero tutti affan...

Detari ha detto...

MANCINI MANCINI MANCINI MANCINI
MANCINI MANCINI MANCINI MANCINI
MANCINI MANCINI MANCINI MANCINI
MANCINI MANCINI MANCINI MANCINI
MANCINI MANCINI MANCINI MANCINI
MANCINI MANCINI MANCINI MANCINI
MANCINI MANCINI MANCINI MANCINI
MANCINI MANCINI MANCINI MANCINI

Lapo Orso Capo ha detto...

DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI DESTRI

sj ha detto...

GRANDE LOC

DC-DC-DC-DC-DC-DC-DC-DC-DC-DC-DC-DC

e lo dico con tutto il vomito che mi sale da sotto....

echilibrio garc(s)on echilibrio (J.C.Blanc cit.)

M'arrazzo ha detto...

TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS
TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS
TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS
TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS
TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS
TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS
TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS
TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS
TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS TRANS